Leggenda natalizia

Vi siete mai chiesti perché su diversi puntali dell'albero di Natale c'è un angioletto sulla cima?
La risposta è data da un'antica leggenda lappone: era il 24 Dicembre di molti anni fa e Babbo Natale si svegliò già impensierito per il duro lavoro che lo aspettava quella sera. Alzandosi dal letto si accorse che i suoi stivali neri non erano lì accanto.
Preoccupato chiese spiegazioni ad uno gnomo che gli spiegò che gli stivali erano a lucidare.
Così tornò in camera ma si accorse con disappunto che neanche i pantaloni rossi erano al loro posto.

Sempre più arrabbiato e preoccupato scoprì che sua moglie glieli stava rammendando. Scese infine nella stalla e con grande rabbia vide che le renne non erano ancora state preparate.

Imbestialito rimproverò diversi collaboratori e si ritirò nel suo studio. Era così arrabbiato che non si accorse che qualcuno bussava alla sua porta. TOC TOC. Il suono si fece sempre più insistente.

TOC TOC TOC. Finchè Babbo Natale balzò in piedi e spalancò la porta.

La figura sull'uscio disse: «Buongiorno Babbo Natale, sono l'angioletto. Ho portato il puntale per l'albero, dove lo devo mettere?»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »