La calligrafia della Terra di Mezzo

Ah, non sai leggere le Rune?

Ecco qui un comodo schemino per tradurre il testo sopra:

Conversione Rune – alfabeto moderno

A dirla tutta, le Rune della Terra di Mezzo sono un po' più complicate, perché comprendono un numero maggiore di combinazioni di lettere ma, siccome le legature (come ad esempio "TH", "KW" o "NJ") non fanno parte del dizionario italiano, possiamo tranquillamente ignorarle.

Come? Ti senti comunque troppo pigro? Ok...

Dicevo… In questi giorni mi sta frullando per la testa l'idea di disegnare nuovamente la mappa di Thrór, dal momento che il primo tentativo non mi è venuto tanto bene.

Innanzitutto il formato A4 era troppo piccolo per una mappa. Inoltre ho usato carta liscia, che non restituisce al tatto la giusta sensazione di avventura. Per finire, ciliegina sulla torta, le bruciature non c'entrano un cavolo; anzi, creano un buco proprio in corrispondenza delle rune lunari!

Questa volta vorrei tradurre le scritte in italiano, nel precedente tentativo avevo lasciato tutto in lingua originale.

Così mi sono messo a studiare le Rune della Terra di Mezzo, ed è andata a finire che ho creato un apposito font Opentype, che tenesse conto naturalmente anche delle varie legature.

Non che mi serva per il progetto, visto che traccerò tutto a mano, probabilmente con china e penna stilografica; però mi aiuteranno a farmi un'idea sommaria del risultato finale…

Il testo della seconda parte

Ma poi, come al solito, mi sono fatto prendere la mano…

Ebbene sì, perché fermarmi alle rune quando uno degli aspetti che rendono le mappe di Tolkien così caratteristiche è la sua affascinante calligrafia?

Così, non del tutto cosciente del tempo che avrebbe richiesto, ho cominciato a estrarre, uno per uno, i numerosi glifi. Li ho poi elaborati, trasformati in immagini vettoriali e convertiti in un font Opentype.

Sfortunatamente non tutte le lettere erano presenti sulla mappa, per questo ho passato ore a cercarle su Google Images tra le rare missive scritte di proprio pugno da J.R.R.; erano però scansioni di bassa qualità (o bassa risoluzione), e ho dovuto ricostruirle a mano:

[immagine ricostruzione glifo]

Un altro aspetto da tenere in considerazione quando si crea un font di scrittura a mano libera è l'interazione dei segni tra di loro (cioè come si combinano le lettere per non sovrapporsi, dando vita a risultati estetici raccapriccianti). Perché sono dettagli che influiscono in modo determinante sulla naturalezza.

Tali combinazioni si chiamano legature, ecco qualche esempio:

[immagine di alcune legature]

Il risultato è il testo che stai leggendo. Non è perfetto perché ovviamente, nonostante abbia creato almeno una variante per quasi tutte le lettere, non sarà mai possibile ricreare la varietà di una vera scrittura a mano.

Tuttavia è stato un esperimento divertente, impegnativo ed estremamente appagante. Adesso posso generare in un attimo epiche scritte come:

Here of old was Thrain
King under the Mountain

Qui regnava Girion
signore di Dale

Ciao bella gioia! :)

3 pensieri su “La calligrafia della Terra di Mezzo

    1. Ciao Marco, in realtà il font è rimasto una sorta di work in progress che non ho mai completato. Ci sono un sacco di miglioramenti che vorrei apportare, compresa l'aggiunta dei numeri e di svariati accenti e simboli speciali. Così com'è è solo una simpatica demo piuttosto limitata.
      Appena troverò un po' di tempo, spero di riuscire a sistemarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »