Il mio ammiratore segreto

“Questa è storia di mistero, magia e di eventi inspiegabili; tu leggere lei con buio e tremolante candela. Prego”.


Tutto è cominciato i primi giorni di Ottobre 2020, quando il postino ha citofonato per consegnarmi una misteriosa busta che non stavo aspettando.

L'ho aperta, piuttosto titubante, ed ecco cosa ho trovato dentro:

Un Anello.

Proprio in quel periodo stavo rileggendo per l'ennesima volta il Signore degli Anelli; ma, a essere sinceri, è tutto l'anno che mi interessavo a Tolkien, pertanto l'accostamento tematico è stato piuttosto telefonato.

Il piccolo pacco proveniva — presumo — dalle remote terre orientali. Probabilmente, ma è soltanto una mia supposizione, da quel posto là, che non intendo pronunziare qui.

Durante quel lungo viaggio […] Barbo si imbatté in una strana creatura chiamata Gossip, alla quale sottrasse involontariamente e fortuitamente un vecchio Anello. Non possedeva apparenti capacità magiche, non era d'oro, non era bello, non rendeva invisibili né tantomeno minava la volontà del portatore […]
Quindi, in poche parole, tale Anello rappresentava semplicemente un malriuscito lavoro di bigiotteria elfica a basso costo. […] se lo infilò in tasca e se ne dimenticò.

da La Signora degli Uccelli

Mi sono arrovellato un bel po' per capire come mai l’avessero recapitato qui nella Contea, chi lo avesse spedito ma soprattutto perché; sfortunatamente la busta non rivelava alcuna informazione utile.

Il monile è molto piccolo, mi entra a malapena nel mignolo della mano. Ho segretamente sperato che, come l'Unico Anello, prima o poi avrebbe cambiato dimensione per adattarsi magicamente a qualche altro dito, ma non è mai accaduto. Ho anche scoperto che mia moglie continua a vedermi, quindi l'invisibilità non fa parte delle sue proprietà magiche. Immagino possieda altre qualità o poteri che non ho ancora scoperto.

Nessuno tuttavia se ne curò, al mondo c'erano gioielli molto più pregiati, belli e interessanti di quel piccolo, inutile oggetto in vile metallo grezzo…

sempre da La Signora degli Uccelli

Effettivamente non si tratta di un oggetto eccezionale, non è neppure di metallo ma in vile plastica, nonostante l'apparente look marmoreo. Dopo un po', quindi, l'ho messo da parte e me ne sono completamente scordato.

Circa un mese e mezzo più tardi, il 24 Novembre (ho cominciato a segnarmi le date), ho ricevuto una seconda busta, che stavolta ho conservato:

L'oggetto contenuto, stando alle indicazioni sull'etichetta, avrebbe dovuto essere un "outdoor tool" del valore di circa 10 euro. Tutte le altre informazioni non portavano a niente, compreso il numero d'ordine, dal quale risultava che il pacchettino è stato ricevuto dalle poste olandesi circa 12 giorni prima (da dove non si sa).

Immagina la mia sorpresa quando, aprendolo, non ci ho trovato dentro assolutamente niente. Vuoto!

Proprio in quei giorni aspettavo da Amazon la consegna di una piccola cover protettiva per l'Amazfit Bip, proveniente proprio dalla Cina, e pensavo che le due cose fossero in relazione. Invece, chiacchierando con l'assistenza, mi è stato detto che a loro risultava un differente numero di tracking; e infatti, tre giorni dopo, la custodia è regolarmente arrivata.

Mistero nel mistero: un altro "regalo", ma questa volta addirittura inesistente. Ci tengo a precisare però che, siccome la prima busta non l'avevo tenuta, non sono stato in grado di capire se provenisse dallo stesso mittente. Probabilmente non l'avrei comunque capito, vista l'assenza di riferimenti.

E così, per la seconda volta, ho lasciato perdere.

Il 17 Dicembre, tre giorni prima del mio compleanno, arriva un terzo pacco:

Stavolta era stato inviato dalla Germania (ma sempre giunto dalla Cina) e conteneva degli utilissimi ferrettini, quelli per chiudere i sacchetti per il congelatore.

Come sempre mittente sconosciuto, motivi non pervenuti.

Oggi, 6 Gennaio 2021 è arrivata una nuova busta misteriosa, molto simile però alla seconda:

Ho scritto "simile"? Diciamo identica! Stesso "outdoor tool", stesso valore, stesse indicazioni.

Questa volta, però, l'oggetto c'era:

Trattasi di un supporto per cellulari "portatile". Chiuso è alto pochi millimetri ma, grazie a un ingegnoso sistema a incastri, può essere regolato secondo differenti inclinazioni:

Oh, niente per cui spellarsi le mani applaudendo, ma trattasi pur sempre di un regalo inaspettato. Anzi, della rettifica per un errore commesso circa tre mesi prima.

Il che, a ben pensarci, è un po' inquietante: il mio benefattore si era accorto dell'omissione? È stata una casualità? Vengo spiato tramite i dispositivi Alexa di casa? Beh, in tal caso, immagino mi stia comportando bene, visto che mi arrivano premi a cadenza più o meno regolare. :)

Ho voluto documentare questi curiosi eventi con il presente articolo (anche per poter buttare via le buste, ora che ne ho realizzata una copia digitale), che aggiornerò nel caso di ulteriori novità. Chi sarà il misterioso ammiratore? Lo scoprirò mai? Avrò la possibilità di ringraziarlo? Chi lo sa…

Per il momento mi fermo qui, e torno ad attendere trepidante l'arrivo del postino con nuovi, fantasmagorici cadeau!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »