OS X: audio HDMI regolabile da tastiera

Aggiornamento: 25 Febbraio 2019

Questo articolo è obsoleto.

C'è una nuova applicazione, dagli stessi sviluppatori di Sound Siphon, specifica per questa funzione, e non va in conflitto con il risparmio energetico.

Puoi scaricarla qui.

Una delle più grandi comodità di OS X è la possibilità di poter regolare il volume di sistema tramite tre appositi bottoni presenti sulla tastiera.
Una delle più grandi (e gravi) mancanze di OS X è l'impossibilità di gestire il segnale audio nel caso di un collegamento HDMI.

Esempio pratico: monitor esterno con speaker. L'unico modo per alzare e abbassare il volume è tramite i comandi stessi dello schermo.

Ho letto articoli più o meno tecnici in cui si dice sommariamente che «il segnale HDMI è codificato e segnali audio codificati non possono essere normalizzati a 0 dB». Sarà anche vero ma per me sono tutte cazzate. Nel senso che OS X, se volesse, potrebbe benissimo normalizzarlo solo che, per principio o per capriccio, non gli va.
In ogni caso, all'atto pratico non si può fare e Apple non sembra assolutamente intenzionata in tal senso, per cui occorre risolvere in altro modo.

Fino a Yosemite (10.10) esisteva una comoda utility chiamata Soundflower che prendeva il segnale audio master del sistema operativo e lo riversava in un suo specifico canale che poi inviava tramite il segnale HDMI al monitor. In questo modo i tasti volume erano abilitati e funzionava tutto

Con l'avvento di Yosemite e gli inevitabili cambiamenti interni, Soundflower ha smesso di funzionare, complice anche l'abbandono dello sviluppo da parte dei suoi programmatori. Qualche volenteroso utente ha provato a smanettare sul codice e creare versioni più o meno raffazzonate ma la verità è che non ha più funzionato in modo accettabile.

Quando già stavo perdendo ogni speranza ho trovato un'altra utility che consente di fare la stessa cosa e, fortunatamente, è compatibile con Yosemite. Si chiama Sound Siphon e, nonostante abbia funzioni avanzate sbloccabili tramite pagamenti, fortunatamente quelle base (compreso ciò che sere a noi) sono gratuite.

La puoi trovare qui.

Funziona col lo stesso principio: crea un canale personalizzato in cui incanala l'audio di sistema e lo riversa tramite HDMI al monitor. Non è perfetto al 100% in quanto tra il silenzio assoluto (0%) e la prima tacca c'è uno scarto di circa 10-15% di volume (in poche parole non è omogeneo) ma per il resto funziona tutto.

L'unico rovescio della medaglia degno di nota, difetto che condivide col defunto Soundflower, è il fatto che sembra disattivare la gestione del risparmio energetico di sistema (salvaschermo, spegnimento monitor, computer in stop). Ho contattato gli sviluppatori in merito, vediamo se mi rispondono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »