I libri che ho letto

Piccola nota sui giudizi attribuiti e legenda iconcine
Pessimo 1
Così così 2
Buono 3
Ottimo 4
Capolavoro 5
Ulteriori informazioni sui voti (per i più pignoli)

I giudizi non sono lineari. Significa che voti al di sotto del 5 si beccano tutti una stella. Quelli compresi tra il 5 e il 5,5 ottengono due stelle, tra il 6 e il 7,5 → tre stelle, tra l’8 e il 9 → quattro stelle e tutti quelli superiori a 9 si aggiudicano il punteggio massimo.

Sono anche valutazioni soggettive. Questo significa che un libro può anche essere un capolavoro assoluto ma, se a me non è piaciuto (mi ha annoiato, l’ho trovato banale, prevedibile, scontato, ecc.), non mi faccio problemi ad assegnargli una stella. Se non siete d’accordo l’universo continuerà a esistere lo stesso. ;)

Legenda iconcine:
Libro già letto in precedenza.


Indice: 2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013


2018 2
3. La compagnia dei Celestini

i

Stefano Benni
xx-01-2018

___QUOTE___

___GIUDIZIO___

2. Star Wars super graphic

i

Tim Leong
06-01-2018

Un curioso libro pieno di schemi grafici sulle statistiche dei primi sette film su Star Wars.

Niente di particolarmente avvincente ma una lettura piacevole e divertente.

1. Dieci piccoli indiani

i

Agatha Christie
02-01-2018

Se quella fosse stata una casa vecchia, con travi scricchiolanti, ombre scure negli angoli e pareti foderate di legno, si sarebbe potuto percepire un senso di mistero, di imponderabile. Ma quella villa era la quintessenza della modernità. Non c’erano angoli bui, nessun pannello che potesse celare una porta segreta, la luce elettrica rischiarava ogni cosa, tutto era nuovo, ben levigato e lucente. Non c’era nulla di strano, di sospetto. Nessuna atmosfera di mistero. E proprio questa era la cosa più spaventosa…

Dopo circa 4 libri cominciati e buttati nel corso delle feste (Caporetto, universo senza luce, la scimmia nuda, un altro di cui ho scordato addirittura il titolo) ho deciso che il mio proposito per il 2018 sarà di non ostinarmi a portare avanti letture che non ingranano e concentrarmi soltanto sui racconti che mi entusiasmano fin da subito.

Cominciare l’anno con Agatha Christie mi mette subito in pace con il mondo. Al di là di storie coerenti, emozionanti e imprevedibili, c’è la certezza di una autrice che sa scrivere, e che in ogni frase riesce a farti immaginare in modo stupendo il mondo che sta narrando.

201735

201623

201535

201424

20136


  1. Da evitare a tutti i costi (secondo me)!

  2. Un libro che avrei potuto evitare di leggere; non necessariamente brutto ma che lascia il tempo che trova.

  3. Originale, piacevole e una trama ben articolata. Nella mia personale classifica 3 stelle non significano mediocrità ma giudizio molto positivo (anche se non eccezionale).

  4. Un gran bel libro, più che consigliato.

  5. Sui libri sono molto critico, non sarà facilissimo trovare 5 stelle su questa pagina, ma me lo auguro.

Aggiungi un commento

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.