La scala Beaufort delle birre

La Scala Beaufort è una misura empirica dell'intensità del vento basata sullo stato del mare (ci si riferisce al mare aperto, a grande distanza dalle coste) o le condizioni delle onde.

Nota: le misure sono da una pinta.

Continua a leggere

Dopo-sbronza

Dopo-sbronza di primo livello

Niente dolore.
Nessuna vera sensazione di malessere.
Il sonno della notte precedente è stato un po' troppo breve, ma ci stai abbastanza dentro.
Ringrazi gli dei di funzionare ancora piuttosto bene.
Tuttavia, hai una sete fottuta, che ti rimane anche se ti bevi dieci Coca Cola(s).
Anche se sei vegetariano, senti il bisogno di mangiarti una bella bistecca al sangue.

Continua a leggere

Generazione B

glass of beer

Bionda, rossa o scura, nonostante l'età (più di 5.000 anni), non si arrende anzi è sempre sulla breccia, cercata soprattutto dai giovani.
La birra, con i suoi ingredienti sempre uguali (cereali, acqua, lieviti e luppolo) unisce da sempre il Sud e il Nord del mondo. E così, se c'era una volta una bevanda sumera, babilonese ed egiziana bevuta da popolo e nobiltà, c'è, oggi, una bevanda che attrae intenditori o semplici curiosi di ogni continente. E in ogni posto la si beve in modo diverso: se gli americani la bevono gelata, nei Paesi britannici si beve 'calda' ed è al centro di un vero e proprio rito sociale; in Spagna è invece usata come aperitivo serale mentre in Belgio è abbinata puntigliosamente al cibo e in Italia accompagna soprattutto la classica pizza.

Nel nostro paese secondo un'indagine condotta da Makno per Assobirra (Associazione degli Industriali della Birra e del Malto) il consumo della birra sta costantemente aumentando: dal 2000 al 2001 si è passati da 28,1 a 28,9 litri procapite e i consumatori nello stesso periodo sono passati dal 63,9 al 65 per cento della popolazione.
«Se si pensa che nel 1998 i consumatori erano il 57,7 per cento, l'incremento in soli 4 anni è stato addirittura del 7 per cento» sottolinea Filippo Terzaghi, direttore di Assobirra. Ma nonostante il trend positivo dei consumi, all'interno dell'Europa dei quindici l'Italia occupa l'ultimo posto in classifica. Per quanto riguarda la produzione le cose cambiano e il nostro Paese si piazza in settima posizione con i suoi 12 milioni e 782 mila ettolitri annuali provenienti dagli 87 birrifici presenti in Italia. E più di 500 mila ettolitri della produzione sono destinati all'esportazione e raggiungono Gran Bretagna, Grecia, Spagna, Germania, Francia, Stati Uniti, Albania e Australia.

Continua a leggere
Translate »