I segnalibri quadrati

Colori, yeah!

Ieri, mentre avevo altre centomila cose da fare, mi è venuta dal nulla una simpatica idea su una nuova tipologia di segnalibri. Visto che ho deciso che questa sarà l'intro più veloce che ho mai scritto sul presente sito, cominciamo subito! :)

Continua a leggere

Ex libris V

Lo so,
sono un'anima
in pena.

Faccio, disfo, rifaccio, cambio idea ogni cinque minuti; ma sono fatto così: condannato a tornare continuamente sui miei passi perché mi vengono idee (apparentemente) migliori, oppure non mi soddisfano più quelle precedenti.

C'eravamo lasciati, quasi un annetto fa, con quello che sarebbe dovuto essere il mio Ex Libris definitivo. Quello perfetto, che sarebbe perdurato negli anni, in sæcula sæculorum, amen.

E invece…

Continua a leggere

*THOCK THOCK THOCK* /3

Nota: questo è il terzo di una serie di articoli dedicati alla meravigliosa tastiera TH80 di Epomaker. Ti consiglio di dare un'occhiata anche agli altri due:
*THOCK THOCK THOCK* /1 e *THOCK THOCK THOCK* /2

Pensavo di aver terminato i miei interventi nel mondo delle tastiere meccaniche, ma Epomaker ha appena rilasciato una nuova edizione della sua TH80, che porta con sé una serie di interessanti novità.

Nel primo articolo di questa serie ho spiegato la differenza tra la disposizione dei tasti nelle tastiere ANSI degli americani, e in quelle ISO utilizzate da noi europei (che palle, però, questi infiniti standard!).

Avevo anche scritto che col tempo ci si abitua ai cambiamenti e in effetti, in questi tre mesi (e qualcosa) di utilizzo della TH80, mi sono subito adattato al suo differente layout, e ho viaggiato spedito come un treno.

Mi sono tuttavia scontrato con alcuni piccoli problemini che, benché non particolarmente seri, col tempo si sono rivelati piuttosto fastidiosi.

Continua a leggere

Scassinatore contínuasi a offrire… (2.0)

Quando si parte per una nuova Avventura, è sempre buona norma portare con sé il fazzoletto, un sacchetto di ottima Erba Pipa1Consiglio caldamente varietà rinomate, tipiche della Contea e dintorni, quali la Stella del Sudil Vecchio Tobia oppure la Foglia di Pianilungone. – naturalmente anche la pipa! – ma, soprattutto, preservare l'integrità di tutti i propri beni: vuoi quelli che porteremo con noi, vuoi tutto ciò che lasceremo indietro, stipulando un solido contratto assicurativo con una società rispettabile e affidabile.

Bilbo questo non lo ha fatto, e sappiamo bene tutti i guai nei quali è incorso quando ha finalmente fatto ritorno nella Contea, dopo il suo lungo viaggio fino a Erebor.

Non lo faremo nemmeno noi, non oggi almeno; anche perché non mi è giunta alcuna voce di draghi di fuoco, usurpatori di Montagne Solitarie; e anche le montagne solitarie al giorno d'oggi sono piuttosto rare.

Parleremo però di contratti: non particolarmente convenienti, con qualche clausola un po' capestro, e cose così; ma, si sa, con i Nani non si può andare mai troppo per il sottile, perché perdono subito la pazienza e maneggiano grandi ascie.

Continua a leggere

Ultimi aggiornamenti

  • Ho terminato la mia Avventura a Mordor. :)
  • Ho rifatto da zero il Configuratore della pagina Sostienimi! Prima, con tutti quei cassetti da aprire e chiudere, era scomodo per chi lo usava e un incubo per me da modificare. Adesso è molto più compatto e si può passare velocemente da una variante all’altra di ogni mappa.1Potrebbe esserci qualche errore, perché sono almeno 15 anni che non programmo più (nemmeno le vacanze); se ti accorgi di qualcosa di strano, per favore segnalamelo.
Continua a leggere

La Supermappa Watercolor

Eccoci qua con un'altro impegnativo progetto: la Supermappa Watercolor! Esattamente come la precedente incarnazione, ripercorre gli spostamenti dei protagonisti dello Hobbit e del Signore degli Anelli, ma in uno stile più fiabesco.

È (chiaramente) basata sulla mappa della Terra di Mezzo Watercolor, ma ho fatto del mio meglio per (cercare di) coprire il meno possibile aree importanti della geografia di Arda: nella Supermappa originale alcuni nomi sono un po' più sacrificati.

Per il resto il concetto è più o meno lo stesso: per maggiori informazioni su come leggerla, ti consiglio di buttare un'occhio su questo articolo.

Continua a leggere

La Terra di Mezzo Watercolor

Non sono bravo ad assegnare nomi alle mie mappe, non ho abbastanza fantasia a riguardo. Ma pazienza, l'importante è che si capisca di cosa parlo. :)

Cercherò, per una volta, di essere breve: mentre girovagavo qui e là sul web, ho incontrato questa mappa della Terra di Mezzo che non avevo mai visto prima:

Non so da dove venga, non so chi l'abbia disegnata. Ho solo scoperto che viene venduta su Etsy (ora che mi serviva il link, l'ho perso e non riesco a ritrovarlo) da alcuni venditori.1Quasi tutte le mappe della Terra di Mezzo vengono vendute su Etsy, da quelle originali di Christopher Tolkien, a quelle disegnate dalla Weta; per cui venditore e disegnatore non sono mai la stessa persona.

La risoluzione era piuttosto bassa ma me ne sono subito innamorato. Sarà stata quell'aria di pseudo tridimensionalità, o le sfumature pastello, o magari i colori stessi che riflettono la conformazione del terreno.

Continua a leggere

Tutte, ma proprio tutte, le mie mappe di Tolkien

Ho cominciato a disegnare le "mie" mappe di Tolkien da poco più di due anni e mezzo e, tra progetti finalizzati, progetti cestinati, progetti rifatti infinite volte, doppie nomenclature, differenti stili grafici, edizioni più o meno colorate, e via dicendo… avrò realizzato come minimo almeno un centinaio di cartine geografiche.

Il blog è pieno di vecchi articoli con note che rimandano a post più recenti, in un groviglio spropositato di caos primordiale. Così non ci si capisce davvero più niente!

La pagina che stai leggendo nasce con un'unica intenzione: tenere conto di tutte le mie mappe passate e presenti (perché è grazie alle prime che siamo giunti alle seconde), illustrandole, mi auguro, in modo chiaro e cronologicamente coerente.

Continua a leggere

La Terra di Mezzo Minimal

Mi trovo nel mezzo di un nuovo lavoro che, spero, vedrà la luce tra qualche settimana. Durante l'applicazione delle etichette relative ai nomi dei vari luoghi, ho notato quanto armoniche risultassero anche da sole; ho così deciso di realizzare al volo una nuova mappa minimale e totalmente improvvisata, ovvero questa:

Continua a leggere

Da oggi questo blog è accessibile direttamente col dominio principale del sito: lemonskin.net (in aggiunta al vecchio io.lemonskin.net).

Per visitare la pagina delle applicazioni iOS, il nuovo indirizzo è app.lemonskin.net.

Translate »