Supporto SPACESHIP!

Fin dall'assemblaggio dei primi pezzi della Benny's Spaceship, Spaceship, SPACESHIP! mi sono reso conto che le sue esagerate dimensioni non mi avrebbero consentito di poterla esporre nella solita vetrinetta, e questo avrebbe rappresentato un grande problema.

Versione finale. È possibile esporla anche con la massima estensione alare.
Versione finale. È possibile esporla anche con la massima estensione alare.

Che fare allora? Trascinarmi fino all'Ikea a comprare un espositore Strömbsprûmptz più capiente e farmi di conseguenza cacciare di casa da Mian? No, direi di no.

E allora l'ingegno tipico di chi non ha di meglio da fare mi ha suggerito l'idea di esporla inclinata, in modo da ridurre la superficie e, al tempo stesso, rendere la posa più dinamica e affascinante.

Trattandosi di un sacco di patate di svariati chiletti, era però richiesta una struttura adeguata e un conseguente studio di baricentri e ripartizione delle forze che rischiava di andare oltre le mie conoscenze. Però dalla mia avevo ancora uno scatolone di Lego e tanta buona volontà.

Nota: Mi scuso per la qualità delle foto, non avevo previsto di scriverci un articolo e sono state prese al volo durante il processo di realizzazione. Con luce sbagliata, angolazioni errate, sfondi poco fotogenici e poca attenzione al fatto se fossero o meno a fuoco.

Viva i pezzi Technic!
Sia resa sempre grazia ai pezzi Technic, veri salvavita in qualsiasi situazione.
Regola numero 1: Rinforzare la base.
La base è la parte più critica, pertanto è necessario sia ben rinforzata.
Si susseguono nuove versioni e ottimizzazioni.
Si susseguono senza sosta varie versioni e ottimizzazioni.
Prototipo 0.1-super-alpha.
Prototipo 0.1-super-alpha (tra l'altro durante la costruzione della SPACESHIP!).
L'idea è poter esporre la SPACESHIP! anche con differenti inclinazioni.
Lo scopo finale è avere qualcosa di robusto e versatile, che consenta, all'occorrenza, di esporre la SPACESHIP! anche con differenti inclinazioni.
Un posto anche per la navetta del Robot Pilota.
Infine è necessario trovare posto anche per la navetta del Robot Pilota, mica la posso appoggiare sotto come fanno i povery!
Comincia il design con l'editor 3D.
Una volta verificata l'effettiva bontà del progetto si passa al design, alla scelta dei pezzi ideali e dei colori finali.
Ovviamente passando anche qui per svariate versioni.
Ovviamente passando anche qui per svariate versioni perché con l'editor treddì si viaggia più spediti e le idee fioccano come funghi.
Versione finale.
Versione finale, dettaglio base d'appoggio. Per l'occasione ho incastonato dentro un vecchio mattoncino dei tempi andati. :)

Il progetto Lego Digital Designer

Se ti interessa riprodurlo, qui puoi scaricare il file LDD (24 KB).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »