Amazfit Bip: le mie watchfaces


Ormai avete imparato che questo blog procede a ondate tematiche. C’è stato il periodo libri, con Tolkien in prima fila, poi è arrivato il Lego e adesso siamo in piena fase fitness. Come ho scritto qui mi sono regalato un nuovo smart band e, come ho spiegato qui, gli si possono mettere quadranti personalizzati.
Dal momento che, come al solito, non trovo mai cose che mi piacciano al 100%, me li sono fatti da solo. Questo articolo raccoglie (e raccoglierà, se non sarò troppo pigro) tutte le mie creazioni a riguardo.
Per installarle sul vostro Amazfit Bip scaricatele e seguite la mia guida (vedi sopra), o quelle generiche che si possono trovare su Google.

Nota: Le immagini di anteprima dei temi sono state generate automaticamente durante la compilazione delle watchface, pertanto non mostrano tutti i frame di animazione (in particolare quelli del progresso dei passi quotidiani). Una volta installate sull’orologio tutto sarà perfetto.

LockMinimal Orange

Versione: 2.2
Ultima modifica: 17/05/2018
Aggiornamenti
2.2 – 17/05/2018

  • L’icona del raggiungimento obiettivo è ora sopra la barra.
  • Icona della batteria spostata in basso (e compare intorno al 25% di carica residua).
  • Migliorato il bilanciamento degli elementi.

2.1 – 22/04/2018

  • Ottimizzate le immagini.
  • Migliorata l’icona della batteria.

2.0 – 09/04/2018

  • Aggiunta la progress bar.
  • Giorno e mese spostati sopra l’orario.
  • Rimosso il meteo (che tanto funzionava male).

1.0 – 06/04/2018

  • Prima release.

Download (4 Kb)

La mia prima watchface per il Bip!
Alcune di default dell’orologio non mi dispiacevano, sono un estimatore del look minimal. Purtroppo, però, erano troppo minimal, mancavano alcune informazioni che ritenevo importanti, come il giorno della settimana e il giorno del mese.
Questo quadrante dà la giusta importanza a ciò che mi serve: data e ora ben chiare e leggibili, numero passi quotidiani sufficientemente grande e centrato da essere facilmente visibile in ogni condizione. E una piacevole progress bar per avere un colpo d’occhio sull’obiettivo.
Infine, piccoli piccoli in basso, in modo da non essere elementi di disturbo ma pur sempre presenti, battito cardiaco e Km percorsi.
La stellina appare una volta raggiunto il goal dei passi quotidiani.
Quando il livello della batteria scende al di sotto del 30% compariranno tre puntini nella parte inferiore del display, che diminuiranno fino al completo esaurimento.

LockMinimal Inverse

Versione: 1.1
Ultima modifica: 17/05/2018
Aggiornamenti
1.1 – 17/05/2018

  • L’icona del raggiungimento obiettivo è ora sopra la barra.
  • Icona della batteria spostata in basso (e compare intorno al 25% di carica residua).
  • Migliorato il bilanciamento degli elementi.

1.0 – 22/04/2018

  • Prima release.

Download (4 Kb)

La versione negativa di LockMinimal Orange. È molto più leggibile in condizioni di scarsa luminosità.

Locktopus

Versione: 1.4
Ultima modifica: 22/04/2018
Aggiornamenti
1.4 – 22/04/2018

  • Migliorata l’icona della batteria.

1.3 – 15/04/2018

  • Migliorati i numeri dell’orario.

1.2 – 14/04/2018

  • Migliorati i frame dell’animazione.

1.1 – 14/04/2018

  • Allineati meglio i vari elementi.

1.0 – 13/04/2018

  • Prima release.

Download (13 Kb)

Prima delle console, dei videogiochi, dei Gameboy e compagnia bella c’erano gli schiacciapensieri. Uno dei più famosi era Octopus.
Bene, questa watchface è dedicata a lui. Avrei tanto voluto farla animata, in modo che l’omino si muovesse in continuazione, e venisse anche catturato, ma apparentemente il Bip non ce la fa1, ho quindi sfruttato gli spostamenti del palombaro per indicare la percentuale di completamento dei passi quotidiani: quando arriva al tesoro siamo a metà percorso, quanto riemerge sulla barca abbiamo finito. :)
Il livello della batteria viene mostrato a fianco del giorno del mese (a destra della barchetta dei sommozzatori). Soliti pallini che appaiono al di sotto del 30%. Perché 30%? Perché l’autonomia del Bip è talmente elevata che non ha senso preoccuparsi di metterlo in carica, se non negli ultimi 10 giorni.

Soviet

Versione: 2.2
Ultima modifica: 13/09/2018
Aggiornamenti
2.2 – 13/09/2018

  • Miglior bilanciamento stellina del goal giornaliero.

2.1 – 09/09/2018

  • Distanziate maggiormente le cifre di bpm e Km.

2.0 – 28/08/2018

  • Migliorato il bilanciamento degli elementi.

1.0 – 26/08/2018

  • Prima release.

Download (3 Kb)

Altra versione minimal, in salsa lievemente sovietica. In alto il numero dei passi, in mezzo battito cardiaco e Km percorsi, in basso data/ora/giorno mese e settimana.
Nella barra inferiore le icone di stato (allarme, batteria e connessione).

Soviet Mono

Versione: 1.2
Ultima modifica: 13/09/2018
Aggiornamenti
1.2 – 13/09/2018

  • Miglior bilanciamento stellina del goal giornaliero.

1.1 – 09/09/2018

  • Distanziate maggiormente le cifre di bpm e Km.

1.0 – 03/09/2018

  • Prima release.

Download (3 Kb)

Non è propriamente una versione monocromatica ma quasi. Si integra meglio con la sagoma nera del Bip.

Fitness Classic

Fitness Classic
Versione: 1.1
Ultima modifica: 09/10/2018
Aggiornamenti
1.1 – 09/10/2018

  • Migliorata la barra del fitness tracking (più colori e frame di animazione).
  • La lancetta dei secondi ora è rossa (era gialla).

1.0 – 08/10/2018

  • Prima release.

Download (6 Kb)

Attenzione, questa watchface consuma parecchia batteria!
Con watchface statiche, ovvero senza l’aggiornamento dei secondi, e con un utilizzo medio del Bip2, l’autonomia si aggira nell’ordine dei 20-30 giorni. Con questa invece ho calcolato di arrivare a malapena a una decina; che è pur sempre un risultato tollerabile e superiore alla stragrande maggioranza dei fitness watch in commercio, ma di lunga inferiore a quella ottimale.
Se la cosa vi spaventa (come spaventa me) potete buttare un occhio alla Fitless Classic, che è uguale a questa ma si aggiorna soltanto una volta al minuto e non divora la batteria.

Il mio primo tentativo di creare una watchface che scimmiottasse gli orologi classici.
Essendo limitato da una palette di 8 colori (ovvero quelli supportati dal display e-ink a colori del Bip) il realismo sarebbe stato fuori discussione ma sentivo la nostalgia delle lancette.
Ho cercato di mantenere l’interfaccia semplice e pulita; oltre al giorno della settimana e del mese ho aggiunto il battito cardiaco (sopra le lancette) e il numero dei passi (sotto le lancette). È inoltre presente un indicatore circolare che indica la percentuale di completamento del goal quotidiano: varia dal rosso al verde a seconda di quanto si è vicini al target. Scompare una volta raggiunto l’obiettivo, in modo da non risultare invasivo; compare però una stellina per fugare ogni dubbio a riguardo.
Quando è attivo almeno un allarme il numero 12 viene mostrato evidenziato. L’iconcina del “do not disturb” apparirà al posto del 9 e l’avviso di assenza del bluetooth (un pallino rosso) prenderà il posto del 6.
Come in tutte le mie altre watchface, quando il livello della batteria scende al di sotto del 30% compariranno tre puntini rossi a fianco del 9, che diminuiranno fino al completo esaurimento.

È la mia prima watchface con il conteggio dei secondi. Vediamo un po’ se, il fatto di aggiornare il display sessanta volte al minuto anziché una, influirà in modo significativo sull’autonomia (ecco… vedi la nota sopra).

Fitless Classic

Fitless Classic
Versione: 1.1
Ultima modifica: 12/10/2018
Aggiornamenti
1.1 – 12/10/2018

  • Adesso la finta lancetta dei secondi cambia posizione durante il progresso dei passi quotidiani (ma è comunque una cosa farlocca). ;)

1.0 – 11/10/2018

  • Prima release.

Download (9 Kb)

Non è un errore. FitLless Classic è una copia esatta del FitNness Classic ma con una differenza: non ha i secondi (da qui il nome). O meglio, ce li ha ma sono finti, disegnati, come i quadranti sui Rolex tarocchi. Poi, in realtà, si muovono durante il progresso dei passi quotidiani, ma è solo un trucchetto. :D
Nei giorni scorsi ho notato un elevato consumo della batteria del Bip e temo che un aggiornamento del display 86.400 volte al giorno, contro le 1.440 di una watchface senza i secondi possa esserne la causa. Naturalmente potrebbe anche dipendere da altri fattori, come i continui upload a seguito di piccole modifiche e ottimizzazioni della watchface. Per il momento continuerò a tenere sotto controllo la versione normale ma mi piace essere previdente e avere già pronto un piano B E no… coi secondi attivi consuma davvero troppo!
Purtroppo per limiti tecnici non si può mettere il pallino rosso al centro delle lancette3 ma ce ne faremo una ragione.


  1. Fermo restando che aggiornare il display una volta al secondo avrebbe inevitabilmente ridotto, di una frazione non facilmente quantificabile, la durata della batteria.

  2. Un generoso ma non esagerato utilizzo di notifiche e un po’ di GPS durante le corse.

  3. È una opzione disponibile soltanto quando è presente la lancetta dei secondi (e le lancette non sono immagini ma forme vettoriali).

Questo articolo è stato letto 1.145 volte
2 Commenti

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

 

Questo avviso serve a ricordare ai visitatori di lingua inglese come tradurre le pagine del sito. :)


For my english friends

Sorry, this website is completely in Italian. However, you can test your luck with Google translator clicking the paper-shape icon on the top bar. :)