Tutti a tavola!

Oggi ho cominciato l’ampliamento del Salone di casa Baggins.
La prima cosa che ho fatto è stata montare la porta versione 21

Versione 2 - Fronte.
Versione 2 – Fronte.

In tutta sincerità preferisco di gran lunga assi reali al posto di quelle disegnate. Ho anche invertito l’apertura del cancello, mi sembrava più naturale.

Versione 2 - Retro.
Versione 2 – Retro.

Una volta agganciata ai cardini la differenza con quella rotonda (versione 1) è minima. Gli spigoli si confondono col muro retrostante, pertanto il look finale non ne risente.

Strappati via il tavolo e gli elementi di contorno ecco come si presenta il salone originale:

Versione originale.
Versione originale.

Ho scollegato la parte frontale e creato un meccanismo di scorrimento, in modo da poter avvicinare e allontanare il tavolo dei Nani al resto della casa, permettendomi in questo modo di poter armeggiare con gli elementi senza decapitare qualcuno della compagnia, o rovesciare cibi e stoviglie.

Le basi e il meccanismo di scorrimento.
Le basi e il meccanismo di scorrimento.

A questo punto restava da collegare il resto della casa all’ampia base.

Da capo!
Da capo!

Quella che pensavo sarebbe stata la cosa più semplice dell’intero progetto, ossia appoggiare e spingere la casa collegandola alla base, si è rivelata quella più impegnativa. Troppi pezzi, troppo attrito. E così ho dovuto demolire l’intero edificio, far combaciare perfettamente le basi (saltandoci anche sopra) e infine ricostruire tutto, sudando freddo perché sarebbe stato un attimo scordarmi qualcosa.

L’effetto a scalini mi piace molto, rende bene l’idea della collina.

Chiuso.
Chiuso.
Aperto.
Aperto.

Passiamo adesso alla “parete mobile”, cioè al pezzo di salone che può essere inserito nell’apertura del meccanismo.

Parete mobile.
Parete mobile.

Come descritto ampiamente nel post del progetto questo muro, oltre ad ampliare il salone, divide il retro della casa in due ambienti: l’ingresso e lo studio di Bilbo.

Armeria.
Armeria.

Particolare della rastrelliera che dovrebbe contenere tutte le armi dei Nani ma in realtà ne ospita solo una minima parte. Per fortuna ci sono altri due bauli e un barile che riescono a ovviare al problema.

Panoramica anteriore.
Panoramica anteriore.
Panoramica posteriore.
Panoramica posteriore.

Veloce colpo d’occhio. In realtà ho già deciso alcuni cambiamenti, soprattutto per quanto riguarda il divisorio dietro. Ma ne riparleremo (forse) più avanti.

Burp!
Burp!

Aggiornamento 05-05-2017

Con l’arrivo degli ultimi pezzi mancanti2 il progetto è ufficialmente terminato:

Buon appetito!
Viste da fuori le casette Hobbit non si direbbero così spaziose. :)
Un tetto sopra la testa.
Un tetto sopra la testa.
Il trionfo della natura.
Il trionfo della natura.

Altri articoli di questa serie:


  1. Maggiori informazioni sulle porte qui.

  2. Innanzitutto la vegetazione sul tetto; poi alcune variazioni strutturali della parete mobile e infine qualche dettaglio aggiuntivo come il pollo (di gomma con una carrucola…) a centro tavola, l’elmo vicino alla rastrelliera, il fusto di birra più scuro, eccetera eccetera…

Aggiungi un commento

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.